Disposto un sopralluogo da POLFER e ANSF, la Freccia mobilita tutti: e la Sicignano-Lagonegro e il Vallo di Diano?

Dopo la richiesta ufficiale del Comune di Battipaglia per la fermata del Frecciarossa Milano-Taranto nel comune salernitano, il Sindaco Cecilia Francese rilancia anche l'idea di un proseguimento del collegamento metropolitano fino ad Eboli. Dovrebbe essere cosa fatta - almeno a quanto si evince dalla stampa locale - l'intervento, nell'ambito del Patto per la Campania, per il finanziamento del completamento della rete metropolitana di Salerno per il tratto Stadio Arechi-Pontecagnano. A questo progetto sarebbero stati destinati 6 milioni e 400.000 euro nell'arco dei prossimi due anni per la progettazione.

Oltre il danno, la beffa: Frecciarossa al Sud e Sicignano-Lagonegro

Continua l’avventurosa parabola dei Frecciarossa al Sud Italia. L’ultima notizia è che dal prossimo giugno la corsa Milano-Taranto farà tappa anche a Battipaglia.

Come si legge dalle colonne di un quotidiano locale, infatti, un membro del Consiglio Regionale insieme al vice-Sindaco di Battipaglia hanno discusso con il responsabile provinciale di RFI per far fermare a Battipaglia – dieci minuti di treno da Salerno – il Freccia rossa 1000. Nell’articolo è tuttavia specificato che occorrerà innalzare di 10 cm i marciapiedi dei binari 2-3. Sono obbligate alcune riflessioni: in primis, se a Battipaglia è necessario procedere a questi lavori per fare in modo che il treno possa sostare, perchè a Potenza e a Taranto ciò non è accaduto ed il Frecciarossa 1000 continua fermarvi?

Giornata di audizioni per il Comitato pro ferrovia, presente a Potenza e a Padula

Il Comitato per la riattivazione della ferrovia Sicignano - Lagonegro, questa mattina, si è recato a Potenza per l'Audizione in Commissione Trasporti prevista in Regione. 

In rappresentanza del Direttivo Rocco Panetta e Pietro Calabrese. Di fronte a sette consiglieri, il presidente Panetta ha portato, forte, la voce che richiede il ripristino immediato del primo tratto Sicignano-Polla (25 km) della linea, con servizio "a spola", anche in virtù delle delibere recenti del Comune di Sicignano degli Alburni e dell'Ente Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano ed Alburni.

Domani il Comitato in Terza Commissione a Potenza. Nuovo ingresso nel Direttivo

Importante appuntamento per il Comitato per la riattivazione della ferrovia Sicignano – Lagonegro. Nella giornata di mercoledì 7 dicembre, infatti, il presidente Rocco Panetta sarà presente in Regione Basilicata per un’audizione sui trasporti pubblici locali. 

L’invito, pervenuto al Comitato, consentirà agli esponenti del direttivo di portare la voce di chi richiede la riapertura della tratta Sicignano – Lagonegro quanto meno nel primo tronco fino a Polla. Presenteranno le istanze dei cittadini, nella stessa sede, i Sindacati, il Comitato “Non pendolari”.