Giornata di audizioni per il Comitato pro ferrovia, presente a Potenza e a Padula

Il Comitato per la riattivazione della ferrovia Sicignano - Lagonegro, questa mattina, si è recato a Potenza per l'Audizione in Commissione Trasporti prevista in Regione. 

In rappresentanza del Direttivo Rocco Panetta e Pietro Calabrese. Di fronte a sette consiglieri, il presidente Panetta ha portato, forte, la voce che richiede il ripristino immediato del primo tratto Sicignano-Polla (25 km) della linea, con servizio "a spola", anche in virtù delle delibere recenti del Comune di Sicignano degli Alburni e dell'Ente Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano ed Alburni.

Domani il Comitato in Terza Commissione a Potenza. Nuovo ingresso nel Direttivo

Importante appuntamento per il Comitato per la riattivazione della ferrovia Sicignano – Lagonegro. Nella giornata di mercoledì 7 dicembre, infatti, il presidente Rocco Panetta sarà presente in Regione Basilicata per un’audizione sui trasporti pubblici locali. 

L’invito, pervenuto al Comitato, consentirà agli esponenti del direttivo di portare la voce di chi richiede la riapertura della tratta Sicignano – Lagonegro quanto meno nel primo tronco fino a Polla. Presenteranno le istanze dei cittadini, nella stessa sede, i Sindacati, il Comitato “Non pendolari”.

Riaprire da Sicignano a Polla per sfruttare l'Alta Velocità: così l'Ente Parco sulla questione mobilità del Vallo di Diano

I collegamenti ferroviari nell'area del Parco Nazionale: discussioni e provvedimenti nell'ultimo Consiglio Direttivo. Si è parlato di numerose tematiche, tra cui anche la Sicignano - Lagonegro.

Uno dei punti considera le fermate dell'Alta Velocità previste a Sicignano degli Alburni, rilevando la possibilità di riaprire, almeno fino a Polla, il tratto di 25 km che collega la città di Sicignano al centro valdianese. 


Novità importanti arrivano da Sicignano degli Alburni

Una delibera molto significativa quella approvata dalla Giunta Comunale di Sicignano degli Alburni, guidata dal Sindaco Ernesto Millerosa, che farà riflettere e dovrebbe diventare un monito anche per le amministrazioni – non solo comunali – di Campania, Puglia e Basilicata. 

Quanto affermato dal documento pubblicato sull’Albo Pretorio Comunale, infatti, è un primo cenno che dà ragione a quello che il Comitato afferma da tempo: le corse di treni ad Alta Velocità sulla linea Salerno – Taranto, che effettueranno fermata anche a Sicignano, non possono essere effettuate dai Frecciarossa 1000.

Arriva il treno a idrogeno e zero emissioni per le ferrovie non elettrificate come la SL. E intanto la Gemona-Sacile riapre...

Il gasolio diventa obsoleto: le ferrovie, sempre più orientate verso l’ecologico, hanno presentato il primo treno ad idrogeno sviluppato dalla Alstom. 

Zero emissioni, idrogeno carburante per l’azionamento dei motori, rumorosità nulla: queste le caratteristiche del nuovo convoglio (in foto nel rendering dell’azienda produttrice) che comincerà a circolare in Germania.